Home Page
 

 

INTERVISTA A MANUELA VILLA

a cura di Riccardo Zavatta , foto dal sito ufficiale di Manuela Villa

 

Cari amici, anche questa intervista che pubblichiamo sul nostro portale associativo è nata grazie alla "rete". L'incontro con Manuela Villa è stato infatti reso possibile da un amico comune, Andrew, che si occupa (come me) di informatica ed in particolare di realizzazione di siti web ed applicativi. Il resto lo ha fatto la posta elettronica.

Ma ora, dopo questo breve preambolo, andiamo a conoscere meglio la protagonista di questa pagina dell'Albo di Viatoris.

Ciao Manuela, come hai iniziato a cantare e quando hai deciso di far diventare questa passione una vera e propria professione?

E' stato per caso. Una mia amica mi regalò il disco di Barbra Streisand " Woman in love" e mi innamorai di quella voce e di quella melodia. Imparai tutta la canzone e sentii l'esigenza di ricercare altri pezzi della Streisand diventando così una sua accanita fan. Seguivo la sua di voce e mi accorgevo della mia estensione vocale. Avevo circa 12 - 13 anni, ma studiavo il pianoforte già da quando ne avevo 5.

Il fatto di essere "figlia d'arte" ti ha facilitato oppure è stato un peso?

Ho dovuto prima dimostrare di essere figlia con una causa di riconoscimento di paternità durata 21 anni, poi ho dovuto dimostrare di essere figlia d'arte. Credi ancora che la cosa sia stata facile!!!

Nel tuo sito scorrazza un simpatico cagnolino. Vuoi parlarci un po' di questo tuo amico a quattro zampe?

Si. BONSAI, il mio unico inseparabile  vero compagno di vita. Mi dirai.. Un cane!!! Si un cagnolino meraviglioso con il quale ho condiviso anche l'unico hamburger  che avevamo in frigo in tempi non molto felici. Se vuoi posso elencarti una miriade di esseri che si definiscono "Umani" e che hanno tradito, rubato e rinnegato. Come faccio a non parlare bene del mio BONSAI? Lui non mi ha mai abbandonato e mai aggredito alle spalle. Lo adoro ancora anche se purtroppo non è più con me.

Per i tuoi numerosi concerti giri l'Italia in lungo ed in largo. A quali paesi o città ti senti maggiormente legata e perchè?

Sono legata molto alla Sicilia perché ci sono cresciuta e perché per metà lo sono anch'io Siciliana.

Dove ti piace rifugiarti quando non lavori?

Nella mia mente, con i miei ricordi e con le foto che attacco ovunque ci sia dello spazio. E ti posso garantire che faccio certi viaggi!!!

Si può dire che la musica sia il tuo primo interesse, una passione ed il tuo lavoro. Oltre a quella che canti per professione, quali generi musicali prediligi?

La musica è oramai diventato il mio primo interesse ma ho iniziato a cantare... per disperazione, dal momento che non avevo altre armi per farmi ascoltare e dire la verità. Non ho mai sopportato di piangermi addosso o la commiserazione con la carezza finale. Cerco sempre di portare le cose al positivo se sono negative e la musica mi ha dato l'opportunità di poter esprimere tutte le mie rabbie e i miei dolori e trasformarli. Mi  ha fatto vivere e lo fa ancora. Ecco perché è diventato il mio principale interesse! Per quanto riguarda i generi: adoro tutto quello che mi da emozioni. Anche se nel mio cuore c'è sempre lei: BARBRA.


Roma, 10 Novembre   2006

 

 

 

 

Manuela Villa Internet Site

 

 

 

VIATORIS.IT -  Tutti i diritti riservati

Sito ufficiale dell' Associazione Culturale VIATORIS - Viaggi e Natura