Home Page
 

 

THE QUEEN: UNA REGALE HELEN MIRREN

testo di Massimo Fontana

 

Il 31 agosto del 1997 è il giorno della tragica morte di Lady Diana ed il popolo inglese sprofonda nello sconforto per la perdita.
Mentre in tutto il regno si susseguono le manifestazioni di dolore, la famiglia reale al completo, in vacanza nella tenuta di Balmoral in Scozia, si dimostra incapace nel porsi al fianco del popolo, ostinata nel non comprendere quanto Diana fosse entrata nel cuore della gente.
Dall’ambiente reale non arriva neanche una dichiarazione ufficiale e sarà compito del neo-eletto premier Tony Blair provare, con tutte le sue forze, a smuovere la Regina Elisabetta II a tornare a Londra per partecipare al lutto collettivo.

E’ la trama del film “The Queen”, del regista Stephen Frears, che tratteggia un ritratto inedito della Regina d’Inghilterra e delle sue decisioni durante quei giorni frenetici, dei suoi tormenti, dei suoi dubbi che la portarono, addirittura, sull’orlo dell’abdicazione.
La tesi del regista è infatti che quei giorni che condussero al funerale di Lady Diana furono sconvolgenti per la regina, che fu colta totalmente impreparata dall’amore dimostrato dal popolo inglese verso la Principessa del Galles, contrapposto alla collera verso di lei, accusata di non essere partecipe del dolore. 
In una scena del film, basato, secondo il regista e gli sceneggiatori, su un’accurata opera di ricerca, Elisabetta , parlando con la regina madre, le chiede se non sia il caso di abdicare perché "Quando non capisci più il tuo popolo, forse è tempo di passare il testimone alla prossima generazione".
Sarà la stessa regina madre a convincerla a non lasciarsi travolgere dagli eventi, insieme ad un ostinato Tony Blair, preoccupato anche di difendere la monarchia stessa.

Helen Mirren che, grazie alla sua interpretazione, ha vinto la Coppa Volpi come Miglior Attrice all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, è magnifica nell’impersonare i tanti caratteri della regina Elisabetta II, ora dura nella sua fermezza e nella sua ostinazione nel conservare le tradizioni, ora spaventata dagli eventi, ora commossa nel verificare, di persona al suo ritorno a Londra, quanto fossero forti i sentimenti del popolo inglese.
Quello che più risalta, nel film, è la sua capacità di distinguersi e di “elevarsi” al di sopra degli altri membri della famiglia reale, dal marito, il Principe Filippo, che continua tranquillamente le sue giornate andando a caccia di cervi, al figlio Carlo, autore di un cordoglio “di facciata” perchè  terrorizzato dall’idea di subire un attentato da parte del popolo inferocito, alla regina madre, preoccupata solamente di non infrangere tradizioni secolari.

Un bel film, a tratti divertente nel mostrare, anche caricaturalmente, le abitudini della famiglia reale, a tratti commovente nel mostrare quanto fosse diversa, dalla famiglia reale stessa, la “principessa di tutti”, Diana Spencer.


Roma, 30 Settembre   2006

 

 

 

 

 

 

Scheda del film

 

VIATORIS.IT -  Tutti i diritti riservati

Sito ufficiale dell' Associazione Culturale VIATORIS - Viaggi e Natura