Le Fontane di Piazza San Pietro

testo e foto  di Riccardo Zavatta

 

A Piazza San Pietro possiamo ammirare le famose fontane che adornano la bella piazza del Bernini. Già in prossimità del colonnato si sente lo scrosciare d’acqua proveniente da queste due fontane.  Entrati poi all’interno dello stesso, si è attratti dalle due “gemelle” (a prima vista sembrano uguali ma non lo sono) ancor prima che dall’imponente facciata della Basilica. Nelle giornate in cui tira il famoso  “venticello” , ogni tanto leggeri spruzzi d’acqua raggiungono i turisti che si trovano nella zona circostante.

La più antica delle due è quella costruita nel 1614 da Carlo Maderno su commissione di Papa Paolo V (Borghese). E’ collocata alla destra guardando la basilica.  La fontana è costituita da una grossa vasca posta alla base dal cui centro parte un fusto su cui poggia una vasca circolare a sua volta sormontata da un catino più piccolo rovesciato, quasi un coperchio pronto a chiudere la sottostante. E’ la prima fontana a Roma in cui compare  questa innovazione. Sopra al catino superiore sono collocati sette zampilli che “sparano” ben 300 once d’acqua: è la fontana di Roma più potente! Su questa fontana compaiono gli stemmi della famiglia Borghese e l’aquila.

La seconda fontana è invece opera di Bernini.  La fontana fu commissionata da papa Alessandro VII (Chigi) ma il pontefice che la inaugurerà è papa Innocenzo XI (Odescalchi). Il ritardo nella messa in funzione derivò dalla potenza d’acqua necessaria a mantenere costante il flusso d’acqua delle due fontane. La fone dell’Acqua Paolo da sola non riusciva ad alimentarle entrambe.  Solo quando Papa Innocenzo acquistò dagli Orsini mille once dell’acqua del lago di Bracciano, venduta per potabile quando in realtà non lo era,  Bernini potè procedere con l’inaugurazione della sua creatura.  Su questa fontana campeggiano lo stemma di papa Clemente X (Altieri), pontefice di fine lavori, e due delfini attorcigliati.

Lo spettacolo offerto da queste due fontane è davvero unico. Sarà forse la suggestiva Piazza berniniana, sarà forse l’assordante scroscio d’acqua, ma le sensazioni che ci regala questo insieme sono irripetibili.


Roma, 14 Luglio
  2003

 

 

 

  La Fontana del Bernini

 

 

La Fontana del Maderno

 

 

 

 

VIATORIS.IT -  Tutti i diritti riservati

Sito amatoriale e non di carattere giornalistico