LA FONTANA DELLE PALLE DI CANNONE

testo e foto  di Riccardo Zavatta

 

La fontana di Porta Castello, più nota con il nome di fontana delle Palle di Cannone, è una delle molte realizzate dal noto architetto Pietro Lombardi. Anche questa, come altre che abbiamo già incontrato, gli fu commissionata dal Comune di Roma nel 1927 per abbellire i rioni della capitale.

La fontana è collocata oltre Porta Castello, quella che nel medioevo era la porta di ingresso per il Vaticano.

Il materiale utilizzato per la sua costruzione è quello tipico delle altre fontane del Lombardi: il marmo travertino. La struttura è molto semplice eppure suggestiva. Sotto ad un arco a tutto sesto in travertino è inquadrato un mascherone collocato al centro di una piramide di palle di cannone in pietra. Dalla bocca del mascherone esce un getto d'acqua che finisce in una vaschetta abbeveratoio per cavalli.

La fontana è dedicata al Rione Borgo e le palle di cannone ricordano la vicina fortezza pontificia.

Oggi, purtroppo, la bella fontanina passa quasi inosservata. In quel tratto di strada non c'è un gran passaggio pedonale. Inoltre, le autovetture parcheggiate proprio davanti alla protagonista della nostra scheda non ne permettono la visione neanche passando in automobile; visto il traffico che spesso ingorga questa zona di Roma ci sarebbe tutto il tempo per poterla ammirare comodamente seduti nelle nostre auto! Chi volesse approfittare delle belle giornate che ROma spesso ci regala, ricordi che a pochi passi dalla fontana delle palle di cannone, ci sono altre interessanti fontane: la fontana del Catalone, le due fontane di Borgo (in Via della Conciliazione), la fontana delle Tiare, le due fontane di Piazza San Pietro e la fontana di Porta Cavalleggeri.


Roma, 29 Marzo  2004

 

 

clicca per ingrandire

  La Fontana (vista frontale)

 

 

clicca per ingrandire

  Il particolare del mascherone

 

VIATORIS.IT -  Tutti i diritti riservati

Sito amatoriale e non di carattere giornalistico